google-site-verification: google988731eb7a0ecd37.html
 

INDIMENTICABLE SETTIMANA A SIVIGLIA

Dal 14 al 21 di aprile era prevista la nostra settimana di Vacanza/Ricamo in oro. La città ci ha accolto sabato con il freddo: incredibilmente anche a Siviglia, città della luce e della temperatura mite, può fare freddino a metà aprile. Domenica, durante la nostra passeggiata per familiarizzare con la città ed arrivare a Triana - quartiere artigiano oltre il Guadalquivir- il maglioncino, la sciarpa ed il giubbotto non erano di troppo.

Ricamare a telaio con oro posato

Lunedì nel pomeriggio ha fatto capolino il sole, non molto convinto, quasi fosse a pensare “Vado o non vado alla Feria de Abril?”

Era la prima mattina del nostro corso, per alcune il proseguimento di un cammino già iniziato, per altre la novità dell'inizio.

Riprendere in mano gli strumenti, montare il telaio, sedersi tutte insieme attorno ad esso in un'atmosfera chiacchierina di altri tempi è stato molto piacevole. Le cinque ore ed il nostro caffè, sono volate. Come sempre succede, si guarda il lavoro svolto e si dice: “Tutto qui?” con la profonda consapevolezza che sì, è tutto lì, ma non avrebbe potuto essere di più.

Il ricamo è lentezza e riflessione, e questo chi ricama lo sa apprezzare.

La sera, in piazza della Encarnacìon, luogo delle nostre cene all'aperto, la brezza ci ha convinto ad andare subito subito ad infilarci sotto le coperte anche se il cielo sereno prometteva bel tempo per il giorno seguente.

placa de la Encarnacìon la sera

Per fortuna il sole ha deciso che per la Feria sarebbe stato meglio esserci e ci ha accompagnato per tutta la settimana con una temperatura estiva piacevolissima inondando di colore ogni strada.

donne sivigliane alla Feria de Abril, mamma con carrozzina alla Feria in abito tradizionale da flamenca

Le donne con i loro vestiti tradizionali, meravigliosamente colorati, sono ovunque in città durante la Feria e trovarle in autobus o a fare la spesa splendidamente abbigliate ci ha meravigliato non poco la prima volta che le abbiamo notate. Abbiamo capito in fretta che è assolutamente normale ad ogni ora del giorno e della notte, per tutta la settimana, essere al top con abito, acconciatura e trucco impeccabili.

Le andaluse di ogni età sono molto belle, alte o basse, giovani o vecchie, magre o in carne che siano. Quello che nel nostro stereotipo è la donna spagnola con abito, capelli raccolti e ventaglio, è in realtà la donna andalusa o meglio: la Sivigliana.